Translate

10 novembre 2008

Una canzone di speranza: "Un ragazzo decide di fare musica"


Negli ultimi mesi ho scritto varie canzoni ma non ho mai avuto il tempo di registrarle anche perchè sono tutt'ora molto preso dal fare video (spot pubblicitari e videoclip), come alcuni di voi sanno già.
Oggi ho deciso registrare queste nuove canzoni chiuse nel cassetto, perchè ho bisogno di esprimermi ancora e conoscere il parere degli altri. Le proporrò inizalmente in una versione "chitarra e voce", ma appena possibile le registrerò aggiungendo tutta la strumentazione necessaria.

La canzone che vi propongo oggi si chiama "Un ragazzo decide di fare musica". L'ho scritta di getto la settimana scorsa. Tutto è venuto fuori in maniera molto spontanea, sia la musica che il testo. Un' ispirazione fulminea, se così posso chiamarla. E' una sorta di inno per tutti coloro che oggi sono vittima dell'appiattimento culturale generato dalla nostra società e dai media. E' un invito a sperare, a credere che i sogni possono realizzarsi, che tutto può succedere. Ad esempio, avreste mai pensato che un afroamericano, Barack Obama, sarebbe diventato Presidente degli Stati Uniti d'America? Gli uomini di colore, le minoranze, per secoli brutamente sfruttate come schiavi , hanno adesso in Obama, il simbolo del riscatto, della speranza, che davvero tutto può succedere.
Basta crederci. Io lo faccio quotidianamente. Fatelo anche voi. Sognare non costa nulla!

Dunque vi invito ad ascoltare questa canzone e a farmi sapere cosa ne pensate. Vi invito inoltre a guardare il videoclip, sottotitolato in italiano, della canzone "Yes We Can", cantata per Barack Obama da numerosi artisti. Le parole vi colpiranno sicuramente. E' un messaggio che non vale soltanto per gli Stati Uniti. E' un grido di speranza che dobbiamo fare nostro, di qualunque nazione noi siamo. Si può fare! Si può fare!

Cristiano