Translate

3 ottobre 2011

L'Unione Italiana Ciechi mi scrive...

Il Presidente Nazionale dell'Unione Italiana Ciechi, appresa la notizia della partecipazione del mio corto "Il suono del mare", alla fase finale del Napoli Film Festival 2011, mi ha scritto una bellissima mail. Lo ringrazio di vero cuore. Condivido con voi questa grande soddisfazione.

Gent.mo sig. Luchini,
siamo molto lieti che la sua opera stia ricevendo l’attenzione che senza alcun dubbio merita, tanto più per il tema trattato, estremamente difficile da veicolare in una società ed in un tempo in massima parte dominati dal culto di una vuota esteriorità.
Ancor più meritevole è il risultato in considerazione della sua età. L’Unione crede fortemente nei giovani, nella loro capacità di attenzione, nella loro creatività, nell’entusiasmo che ripongono in ogni loro azione e che ci piace avvertire anche nelle sue parole e nel suo lavoro.
Siamo certi che il dott. Giovanni D’Alessandro saprà comunicarle di persona tutto l’apprezzamento che l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti desidera manifestarle per aver contribuito alla sensibilizzazione della società civile e delle istituzioni relativamente alle nostre problematiche, alle lotte che quotidianamente conduciamo - sia come individui sia come associazione - per essere finalmente cittadini al pari di tutti gli altri, nei diritti e nei doveri, integrati nella società, nel mondo del lavoro, nella scuola.
Certi che il suo cortometraggio saprà conquistare il cuore della giuria, le inviamo i nostri più cordiali saluti.



IL PRESIDENTE NAZIONALE
prof. Tommaso Daniele